Le correnti diadinamiche sono formate da onde con impulsi unidirezionali e sempre positivi.
Queste onde si ottengono modificando la corrente elettrica sinusoidale a bassa frequenza e combinandole e modulandole tra loro.
Gli effetti terapeutici delle correnti diadinamiche sono diversi: analgesico, trofico ed eccitomotorio.
Le diadinamiche vengono utilizzate nel trattamento di situazioni cliniche relativamente localizzate e superficiali quali: tendiniti, soprattutto del polso, del gomito, delle spalle, del ginocchio e della caviglia, postumi dolorosi e traumi articolari, artropatie acute e croniche, algie muscolari.
Le controindicazioni riguardano: i portatori di pacemaker, gli stati di gravidanza, i tumori, la stimolazione peri-cardiaca e qualsiasi reazione allergica accertata alla corrente.